iPhone 8

iPhone 8 e iPhone 8 Plus (PRODUCT)RED: è arrivata l’edizione speciale di Apple

 
 

IPhone 8 e iPhone 8 Plus si vestono di rosso per la collaborazione tra Apple e (RED). I proventi delle vendite saranno devoluti al Fondo Globale per sostenere la consulenza, la cura e la prevenzione di alcune delle malattie più diffuse nelle zone povere del pianeta come Aids, HIV, tubercolosi e malaria.

Dal 2006, anno di inizio della collaborazione, Apple ha donato all'organizzazione circa 160 milioni di dollari diventando di fatto il donatore corporate più consistente.

Greg Joswiak, Vice President Product Marketing di Apple, ha dichiarato:

Questo iPhone in edizione speciale (PRODUCT)RED presenta una straordinaria combinazione di colori rosso e nero e offre ai clienti l’opportunità di avere un impatto nella lotta alla diffusione dell’HIV e dell’AIDS. iPhone 8 e iPhone 8 Plus migliorano tutto ciò che amiamo di iPhone, inclusi i display Retina HD che sono più belli che mai, A11 Bionic, il chip più potente e intelligente mai montato su uno smartphone, e fotocamere più avanzate per foto e video incredibili. Siamo orgogliosi di sostenere (RED) con questo nuovo e audace iPhone e speriamo che anche i clienti lo considerino speciale come lo consideriamo noi.

 

Deborah Dugan, CEO di (RED), ha commentato così la collaborazione instaurata con Apple:

L’annuncio di oggi è un’ulteriore prova della leadership e dell’impegno che Apple ha mostrato nel combattere l’AIDS sin dall’inizio del progetto (RED) nel 2006. Gli oltre 160 milioni di dollari che Apple ha donato negli ultimi 11 anni equivalgono a oltre 800 milioni di giorni di farmaci salvavita e farmaci antiretrovirali, che impediscono la trasmissione dell’HIV dalle madri ai propri bambini. Siamo onorati che Apple abbia dedicato le sue risorse alla nostra missione e non vedo l’ora di vedere come i clienti concretizzino questa nostra missione attraverso l’acquisto di iPhone 8 e iPhone 8 Plus (PRODUCT) RED Special Edition.

iPhone 8 e iPhone 8 Plus (PRODUCT)RED sono già disponibili sul mercato allo stesso prezzo dei modelli precedenti.

 
 

Fonte: Macitynet

 

 

iPhone X e iPhone 8: due prodotti dal design green

 
 

L’iPhone x e l’iPhone 8 sono entrambi rispettosi dell’ambiente. A dirlo è Lisa Jackson Vice President Environmental Initiatives della Apple. Entrambi i telefoni hanno un design con strati in vetro per la scocca posteriore e la cornice in alluminio: quest’ultima è stata realizzata con una procedura volta a ridurre l’impatto della lavorazione grazie all’uso di tecnologie rinnovabili e ad alcune accortezze.

Come ha spiegato la Jackson:

«È una combinazione che prevede l’abbattimento di qualsiasi scarto dell’alluminio e il riutilizzo dello stesso nella colata per la creazione della scocca, oltre che l’utilizzo di meccanismi di fusione ad alimentazione idrica, fondamentale nella determinazione del “carbon footprint” (un parametro che viene utilizzato per stimare le emissioni gas serra generate da un prodotto o servizio) dell’alluminio. L’alluminio di iPhone 8 emette l’11% di quantità inferiori di gas a effetto serra rispetto all’iPhone 7 e l’83% di emissioni in meno rispetto all’iPhone 6».

Grande attenzione anche per il packaging: il design più piccolo delle scatole ha permesso di ridurre la carbon footprint del 50% rispetto all’iPhone 7.

Fonte:  Macitynet

 

 

iPhone 8: le caratteristiche del nuovo top gamma Apple in uscita

Ci siamo: l’uscita dell’iPhone 8 è ormai imminente. Mancano poche settimane presentazione ufficiale del top gamma Apple che sugellerà il decimo anniversario dalla nascita del melafonino: ripassiamo nel dettaglio le anticipazioni emerse finora.

Dell’iPhone 8 sono previste 3 versioni: iPhone AE, XA o XE (le abbreviazioni stanno probabilmente per “iPhone Anniversary Edition” e “iPhone X Edition”).
I colori attesi sono 3, tra cui una versione rame che potrebbe sostituire quella oro rosa.

Quasi sicuramente l’iPhone 8 monterà uno schermo OLED prodotto Samsung; altrettanto certa è l’assenza del tasto fisico Home, sostituito da una sua versione virtuale. Molto probabile la presenza di un sistema di sblocco basato sul riconoscimento del volto.

La fotocamera sarà migliorata: è quasi certo che sarà doppia, orientata probabilmente in verticale anziché in orizzontale. La telecamera frontale avrà il compito di riconoscere il volto e quindi sbloccare il telefono; inoltre il dispositivo imposterà in automatico i migliori parametri possibili per scatti ancora più dettagliati.

L’iPhone 8 sarà inoltre impermeabile, con ricarica wireless. Probabile la presenza di un processore Apple A11 con tecnologia a 10 nanometri.

Un dato interessante riguarda le scorte previste per il lancio si preannunciano ridotte: appena 4 milioni di unità. Ma la notizia meno incoraggiante riguarda il prezzo: l’analista Ming Chi Kuo ha ipotizzato che il costo potrebbe aggirarsi intorno ai 1000 dollari.

Fonte: Macitynet

Ritardi iPhone 8: problemi con il riconoscimento dei volti e la ricarica wireless

Alcuni problemi di software potrebbero ritardare l’uscita dell’iPhone 8.
A dirlo è un report della Fast Company, che parla di alcune nuove componenti che il sistema operativo IOS 11 avrebbe ancora difficoltà a gestire: il sistema di riconoscimento 3D dei volti e la ricarica wireless.

Un’altra incognita è il Touch ID: non è ancora chiaro dove sarà posizionato e c’è inoltre la possibilità che il sistema di sblocco principale del telefono diventi il quello del riconoscimento 3D del volto.

La situazione, insomma, appare molto complessa e potrebbe far ritardare l’uscita dell’iPhone 8; l’alternativa è che la Apple decida comunque di mettere sul mercato il dispositivo con alcune funzioni disattivate, in attesa di risolvere i problemi. Come sempre, bisognerà però aspettare il Keynote di presentazione previsto a settembre per saperne di più.

Fonte: Tom's Hardware

IPhone 8 e iPhone 7s in arrivo a ottobre

Secondo l’ultimo report rilasciato, l’iPhone 8 e l’iPhone 7s arriveranno a ottobre: smentite dunque le voci che parlavano di un forte ritardo dovuto a una scarsità di scorte che avrebbe dovuto far slittare la distribuzione in un periodo compreso tra ottobre e dicembre.

Pur confermando che non ci saranno ritardi sul lancio, il report rilasciato tuttavia pone una serie di domande sul perché la distribuzione di iPhone 8 e iPhone 7s cominci a ottobre e non a settembre, come consuetudine. Diversi costruttori partner di Apple hanno comunque confermato la tabella di marcia sia per quanto riguarda la produzione di schede madri e la costruzione delle batterie; dal 10 giugno inizierà anche la produzione dei wafer per costruire i processori Apple A11.

Fonte: Macitynet

IPhone 8 avrà la ricarica wireless?

Uno schema tecnico e un brevetto comparsi sul web in questi giorni hanno suggerito la possibilità che il nuovo iPhone 8 potrebbe avere un sistema di ricarica wireless, forse addirittura a lunga distanza. Secondo le prime ipotesi potrebbe trattarsi di un sistema wireless basato sullo standard QI; a confermare la possibilità è il brevetto da poco depositato per un dispositivo indicato come Wireless Charging and Communications Systems With Dual-Frequency Patch Antennas.

Le antenne dovrebbero aiutare a localizzare il dispositivo con precisione, indirizzare il segnale e velocizzare così il processo di ricarica. Tuttavia l’esistenza del brevetto non assicura che l’iPhone 8 avrà davvero un sistema di ricarica a lunga distanza, ma potrebbe semplicemente indicare che la Apple stia considerando di implementarla in un prossimo futuro.

 
 

Fonte: Tomshw

iPhone 8: un render anticipa il design del nuovo smartphone Apple

Potrebbe trattarsi del design definitivo dell’attesissimo iPhone 8: un render diffuso in queste ultime ore lascia intendere che la Apple potrebbe davvero essere la prima azienda a far uscire uno smartphone full-screen, con Touch ID collocato nella parte inferiore del display in sostituzione dell’iconico tasto Home.

Sotto lo schermo potrebbero trovarsi anche la capsula auricolare, il sensore di luminosità e quello di prossimità, compresi una dual-camera con riconoscimento del volto in 3D e l’altoparlante di sistema. Si parla inoltre di uno schermo da 5.8 pollici con cornici di appena 4 millimetri, un processore A11 Fusion e il sistema operativo iOS 11.

Fonte:

Tomshw→

L’iPhone 8 avrà un sensore per le impronte sul display?

La notizia è arrivata qualche settimana fa: l’iPhone 8 probabilmente integrerà nello schermo un sensore basato sulla tecnologia di imaging a ultrasuoni per il riconoscimento delle impronte. Il motivo sarebbe da ricercare nella maggiore praticità di questa tecnologia, che non richiede pressione e funziona anche se il dito è bagnato; inoltre non è un mistero che la Apple voglia eliminare il tasto home a favore di un’area touch-screen, ragion per cui il riconoscimento delle impronte tramite display sarebbe la conseguenza naturale di questo cambiamento.

 
 

Questo insomma potrebbe decretare il pensionamento definitivo del Touch ID (introdotto la prima volta con l’iPhone 5s nel 2013), anche se non è ancora sicuro che la tecnologia impiegata sarà davvero quella di imaging a ultrasuoni: si è parlato infatti di un ipotetico meccanismo di sblocco attivato tramite fotocamera frontale 3D, che agisce mappando il volto dell’utente. Per saperne di più, come sempre, bisognerà attendere la presentazione ufficiale dell’iPhone 8 che dovrebbe tenersi al Keynote tra settembre e ottobre.

Fonte: Tomshw→