iPhone 2019: cosa sappiamo finora? Un indizio dagli stampi delle cover.

 Come saranno i successori di iPhone XS Max, iPhone XS e iPhone XR?

Qualche anticipazione è arrivata dagli stampi delle cover degli iPhone 2019 in arrivo a settembre: anche se non permettono di risalire ai dettagli del design dei prossimi melafonini, le cover sembrano confermare la presenza di una grande sporgenza quadrata sul retro che ospiterà obiettivi, flash e microfono.

I nuovi iPhone XS Max e iPhone XS monteranno 3 fotocamere e un obiettivo quadrangolare; l’iPhone XR invece probabilmente avrà 2 fotocamere.

E le specifiche tecniche?

Per ora non sappiamo molto, anche se da qualche giorno è trapelata la notizia dell’inizio della produzione del processore Apple A13, che sarà integrato in tutti e 3 gli iPhone 2019. Confermata anche la presenza in tutti e 3 i modelli di una fotocamera frontale da 12 megapixel.

Quasi sicura la presenza di un nuovo alimentatore USB-C 18W più potente e di un cavo da USB-C a Lightning. Infine, molto probabile anche la ricarica wireless bilaterale, molto utile per ricaricare gli accessori come gli AirPods.

Fonte: Macitynet

Hai un iPhone da riparare?

Consulta il listino prezzi delle riparazioni!





iPhone: 3 nuovi modelli in arrivo nel 2019

È il Wall Street Journal a rivelare le ultimissime anticipazioni sui prossimi melafonini: quest’anno – udite, udite! - sono attesi ben 3 iPhone.

La novità più interessante sarà l’iPhone di punta, erede dell’iPhone XS Max, che monterà una tripla fotocamera posteriore; gli altri due modelli, invece, potranno contare su una fotocamera doppia.

3 fotocamere e un design ancora da migliorare

Non è ancora chiaro comunque il ruolo della terza fotocamera: secondo alcuni servirà a migliorare foto, video e zoom, ma altri scommettono invece su un rilevatore di profondità utile per le funzioni di realtà aumentata.

I primissimi render diffusi sul web mostrano per ora soltanto il retro del presunto top gamma, dal design ancora piuttosto grezzo: si nota infatti una sporgenza quadrata su cui spiccano le tre fotocamere – non troppo accattivante da un punto di vista estetico. Ma non c’è da preoccuparsi: si tratta ancora di un prototipo che con ogni probabilità sarà migliorato, se non stravolto.

1-iphone-nuovi-modelli.jpg

Ci sarà anche un iPhone di fascia economica

Trai i nuovi iPhone sarà presente anche un modello economico che, stando alle voci, monterà un display LCD; sicuramente meno costoso rispetta al pannello Oled, ma di qualità inferiore. Secondo il Wall Street Journal, però, la Apple sarebbe intenzionata a mandare presto in pensione i display LCD, che potrebbero salutarci definitivamente nel 2020: avanti tutta quindi per gli schermi OLED che tra non molto saranno montati su tutti i futuri iPhone.

Hai un iPhone da riparare?

iPhone XR: è arrivata la cover trasparente!

Era stata annunciata a Ottobre e finalmente è arrivata: si tratta della nuova cover dell’iPhone XR, che grazie al materiale completamente trasparente permetterà di sfoggiare il design del melafonino in tutta la sua bellezza. Una scelta azzeccata che non impatta sull’estetica del recentissimo iPhone, uscito in ben 6 varianti di colore.

Il materiale della cover, stando a quanto dice la Apple, “è una miscela di policarbonato e TPU flessibile, che permette alla cover di adattarsi perfettamente garantendo una agevole pressione dei pulsanti”.
La cover è antigraffio e non interferisce con la ricarica wireless del dispositivo, che può essere posizionato senza problemi sulla piastra a induzione.

Il prezzo è di 45 €.

Hai un iPhone da riparare?


iPhone XR: cosa sappiamo del nuovo modello in arrivo

1-iphone-xr-iriparo-prati-roma-news.jpg

Si preannuncia come la grande novità del 2018: stiamo parlando dell’iPhone XR, il nuovo melafonino che potrebbe segnare il passaggio definitivo verso smartphone dallo schermo sempre più grande. Vediamo insieme quali sono le novità introdotte da questo nuovo modello.

Design e display

Il suo design dovrebbe richiamare in parte quello dell’iPhone X e iPhone XS, con il notch nella parte alta, ma il primo elemento distintivo sono le cornici meno ottimizzate: il pannello centrale infatti è costituito da un LCD e non da uno schermo OLED, il che vuol dire che il nuovo iPhone avrà un maggiore spessore. Per quanto riguarda le dimensioni, invece, sarà una via di mezzo tra iPhone XS e iPhone XS Max. Il display sarà IPS LCD, che Apple chiama Liquid Display: un pannello touchscreen da 16 milioni di colori, con diagonale da 6,1 pollici e risoluzione di 828 x 1792 pixel.

Colori

Il modello si preannuncia in una grande varietà di colori: blu, bianco, nero, giallo, rosso, e corallo. Una scelta che ricalca ciò che la Apple tentò con l’iPhone 5c, ovvero portare un tocco di colore in più nella gamma.

Caratteristiche: memoria, batteria, processore e fotocamera

Per quanto riguarda le caratteristiche, le informazioni condivise da Apple non sono poi molte: si parla di 3GB di RAM e 3 diverse varianti di memoria: 64, 128 e 256 GB. Il processore, a sorpresa, sarà lo stesso già montato dall’iPhone XS e XS Max: l’Apple A12 Bionic, un processore a 7 nanometri capace di far risparmiare il 40% di batteria e di ottenere un aumento di velocità del 20%. iPhone XR sarà inoltre dual-sim e dual stand-by quindi supporterà 2 schede (di cui una fisica e una virtuale) e 2 linee telefoniche. La batteria sarà da 2.942 mAh, mentre sul retro del telefono ci sarà un’unica fotocamera.

Data di lancio e prezzo

L’iPhone XR sarà disponibile a partire dal 26 ottobre, in diverse fasce di prezzo:

  • 899€ (64 GB)

  • 949€ (128 GB)

  • 1059€ (256 GB)

Fonte: Macitynet


Hai un iPhone da riparare?

Consulta subito il listino delle riparazioni disponibili.

L'iPhone Xs è arrivato da iRiparo Prati!

 
1-iphone-xs-iriparo-prati-roma-news.jpg
 

L’ultima novità di casa Apple è finalmente disponibile in negozio: vieni a scoprire l’iPhone XS!

 

Colori:

Oro, Grigio siderale, Argento

Capacità:

64 GB, 256 GB, 512 GB


Ti aspettiamo in negozio!

ORARI 
DA LUNEDI A VENERDI ORARIO CONTINUATO
09:30 - 19:30
SABATO
09:30 - 13:30
 

INDIRIZZO
C.ne Trionfale 7 (P.le Degli Eroi - Metro Cipro)
00136 Roma

TELEFONO
06 39735441

EMAIL
romaprati@iriparo.com

iPhone 9: l’erede dell’iPhone X in arrivo a settembre?

La data in cui tutto sarà svelato è il 12 settembre: sarà quello il giorno in cui la Apple scioglierà il riserbo sui nuovi modelli di iPhone del 2018, che secondo le ultime indiscrezioni dovrebbero chiamarsi iPhone Xs, iPhone Xs Plus e iPhone 9.

 
 

iPhone 9: un erede dell’iPhone X?

Da quanto emerso finora sembra molto probabile che l’iPhone 9 avrà uno schermo LCD di 61 pollici e un notch frontale senza tasto home fisico: una linea di design quindi molto simile a quella dell’attuale iPhone X.

Differenze però ce ne saranno eccome, perché secondo gli analisti l’iPhone 9 sarà uno smartphone pensato per ridurre i costi. Molto probabile quindi l’assenza del Face ID e del 3D Touch, ma non solo: la scocca potrebbe essere in metallo e non più in vetro, mentre il bordo abbandonerà l’acciaio in favore dell’alluminio. Anche la ricarica wireless potrebbe essere esclusa, sempre in ottica di ottimizzazione dei costi.

Il ritorno dei colori

L’analista Ming Chi-Kuo ha parlato di una gamma di colori che potrebbe comprendere l’arancione, il bianco e il blu, anche se altri analisti scommettono sul nero, il giallo e il grigio. Una scelta che sembra richiamare la strategia di marketing impiegata con il lancio dell’iPhone 5c (che tuttavia non raggiunse il successo sperato).

Dettagli tecnici

Oltre allo schermo da 6,1 pollici (simile quindi a quello dell’iPhone 8 Plus) è possibile la presenza di una singola fotocamera posteriore e di una nuova funzionalità: l’iPhone 9, come tutti i futuri modelli di casa Apple, dovrebbe essere dual SIM e dual standby.

Per quanto riguarda invece il processore si è parlato di un A11 Bionic, anche se altre voci propendono per l’Apple A12, ovvero lo stesso processore dell’iPhone Xs e dell’iPhone Xs Plus. Infine, a completare il tutto, una scheda madre di 34 GB di RAM.

Data di uscita e prezzo

La data di uscita sarà probabilmente il 14 settembre. Il prezzo in Italia invece dovrebbe aggirarsi intorno agli 800-850€.

Fonte: Macitynet


Il tuo iPhone si è rotto?

Scopri subito il nostro servizio di assistenza!

 

 

IPhone: secondo Forbes, il modello economico in arrivo ha un grosso difetto

Tutto nasce da un problema di design. Sembra proprio che il modello economico di iPhone che la Apple sta progettando sia tutt’altro che invitante. Colpa di un difetto di progettazione, trapelato da alcuni mockup che hanno mostrato dei modelli con delle cornici molto spesse che darebbero al melafonino l’aria di un telefono giocattolo. Un difetto che lo farebbe sfigurare non poco rispetto al top gamma, l’iPhone X, cui questo modello economico tenta di rifarsi in termini di estetica.

Ma perché queste cornici così spesse? Il problema sembra risiedere in un limite del pannello LCD, meno flessibile rispetto al display OLED, che avrebbe costretto la Apple a realizzare uno schermo più lineare e senza curvature ai bordi.

Secondo Forbes il passo falso sta nell'aver voluto imitare a tutti i costi il design dell’iPhone X, con tutti i limiti strutturali del caso. Un design più distintivo avrebbe forse aiutato a rendere il modello di fascia “bassa” più attraente.

L’altra beffa poi, secondo Forbes, riguarda il fatto che la somiglianza tra i due modelli – il top gamma e quello di fascia economica – potrebbe danneggiare le vendite del modello più caro, in virtù del prezzo più allettante del fratellino minore: meno bello, questo sì, ma comunque più accessibile rispetto al top gamma. Le tasche più esigenti, quindi, potrebbero davvero ringraziare.

Fonte: Macitynet

iPhone 8 e iPhone 8 Plus (PRODUCT)RED: è arrivata l’edizione speciale di Apple

 
 

IPhone 8 e iPhone 8 Plus si vestono di rosso per la collaborazione tra Apple e (RED). I proventi delle vendite saranno devoluti al Fondo Globale per sostenere la consulenza, la cura e la prevenzione di alcune delle malattie più diffuse nelle zone povere del pianeta come Aids, HIV, tubercolosi e malaria.

Dal 2006, anno di inizio della collaborazione, Apple ha donato all'organizzazione circa 160 milioni di dollari diventando di fatto il donatore corporate più consistente.

Greg Joswiak, Vice President Product Marketing di Apple, ha dichiarato:

Questo iPhone in edizione speciale (PRODUCT)RED presenta una straordinaria combinazione di colori rosso e nero e offre ai clienti l’opportunità di avere un impatto nella lotta alla diffusione dell’HIV e dell’AIDS. iPhone 8 e iPhone 8 Plus migliorano tutto ciò che amiamo di iPhone, inclusi i display Retina HD che sono più belli che mai, A11 Bionic, il chip più potente e intelligente mai montato su uno smartphone, e fotocamere più avanzate per foto e video incredibili. Siamo orgogliosi di sostenere (RED) con questo nuovo e audace iPhone e speriamo che anche i clienti lo considerino speciale come lo consideriamo noi.

 

Deborah Dugan, CEO di (RED), ha commentato così la collaborazione instaurata con Apple:

L’annuncio di oggi è un’ulteriore prova della leadership e dell’impegno che Apple ha mostrato nel combattere l’AIDS sin dall’inizio del progetto (RED) nel 2006. Gli oltre 160 milioni di dollari che Apple ha donato negli ultimi 11 anni equivalgono a oltre 800 milioni di giorni di farmaci salvavita e farmaci antiretrovirali, che impediscono la trasmissione dell’HIV dalle madri ai propri bambini. Siamo onorati che Apple abbia dedicato le sue risorse alla nostra missione e non vedo l’ora di vedere come i clienti concretizzino questa nostra missione attraverso l’acquisto di iPhone 8 e iPhone 8 Plus (PRODUCT) RED Special Edition.

iPhone 8 e iPhone 8 Plus (PRODUCT)RED sono già disponibili sul mercato allo stesso prezzo dei modelli precedenti.

 
 

Fonte: Macitynet

 

 

IPHONE 6 RICONDIZIONATO A SOLI 169€!

Perché pagare di più quando puoi ottenere un iPhone come nuovo a un prezzo di listino più basso?

Non lasciarti scappare la nostra offerta!

OFFERTA VALIDA FINO A ESAURIMENTO SCORTE!

 

Alcune cose che sicuramente ti stai chiedendo:

Cos’è un iPhone ricondizionato?

Un iPhone ricondizionato è uno smartphone che i nostri tecnici certificati Apple® e Ifixit® hanno riparato e rimesso a nuovo, sia per quanto riguarda la componente hardware che software. Il telefono quindi funziona perfettamente perché le parti difettose sono state sostituite al 100%.

Perché scegliere un iPhone ricondizionato?

Perché conviene! Un iPhone rigenerato costa meno di uno nuovo ma le sue prestazioni sono identiche. Un bel vantaggio, no?

Comprare un iPhone ricondizionato conviene davvero?

Sì, perché ha un rapporto qualità-prezzo imbattibile: in pratica stai acquistando un dispositivo come nuovo che però costa meno!


ACQUISTA ORA

iRiparo Prati 06 39735441
iRiparo Latina 0773 696048


ORARI 
DA LUNEDI A VENERDI ORARIO CONTINUATO
09:30 - 19:30
SABATO
09:30 - 13:30

INDIRIZZO
C.ne Trionfale 7 (P.le Degli Eroi - Metro Cipro)
00136 Roma

TELEFONO
06 39735441

EMAIL
romaprati@iriparo.com

ORARI 
DA LUNEDI A SABATO
09:30 - 13:00
16:30 - 19:30
(lunedì mattina chiuso)

INDIRIZZO
Piazzale G. Carturan 16
04100 Latina

TELEFONO
0773 696048

EMAIL
latina@iriparo.com

IPhone X: a novembre è stato lo smartphone più venduto al mondo

Secondo la ricerca di mercato di Counterpoint la Apple detiene il podio degli smartphone più venduti a novembre 2017: l’iPhone X è in testa seguito dall’iPhone 8 e all’iPhone 8 Plus, rispettivamente in 2° e 3° posizione. I risultati di vendita ottenuti dall’iPhone X insomma sono davvero ottimi, malgrado qualche voce che sosteneva il contrario.

Al 4° posto troviamo il Samsung Galaxy Note 8, seguito dall’iPhone 7. A sorpresa, tra i primi 10 compare anche una vecchia conoscenza: l’iPhone 6, che anche grazie al prezzo sempre più concorrenziale continua a ottenere consensi.

In generale sembra che nell’anno appena trascorso le vendite degli smartphone siano state guidate da eventi come il Black Friday e il Cyber Monday. Un buon incremento lo hanno avuto anche le vendite online, soprattutto in Francia e nel Regno Unito; bene infine anche l’India, che ha registrato una forte crescita annuale delle vendite e un netto miglioramento delle funzionalità dei dispositivi.

Ecco la top 10 degli smartphone più venduti a novembre 2017:

  1. iPhone X
  2. iPhone 8
  3. iPhone 8 Plus
  4. Samsung Galaxy Note 8
  5. iPhone 7
  6. Samsung Galaxy J7 Prime
  7. iPhone 6
  8. Vivo X 20
  9. Oppo R11
  10. Samsung Galaxy S8 Plus
 
 

Fonte: Macitynet

 

Apple: i moduli Face ID forniti da LG in arrivo sugli iPad Pro e sui futuri iPhone

Il Face ID è pronto a sbarcare sui futuri dispositivi Apple: sarà LG a fornire i moduli che arriveranno non solo sugli iPad Pro ma anche sugli iPhone che usciranno in autunno.

Secondo la testata coreana The Investor la Apple avrebbe già pianificato un investimento di 820 milioni di dollari; l’accordo sarebbe stato stipulato a novembre, in un momento piuttosto particolare per l’azienda di Cupertino, quando la produzione di iPhone X era inferiore alla domanda di mercato:
un problema che, secondo diverso fonti, sarebbe stato causato proprio dai rallentamenti nella produzione e nell’assemblaggio dei moduli per il Face ID.

 
 

Fonte: Macitynet

iPhone X e iPhone 8: due prodotti dal design green

 
 

L’iPhone x e l’iPhone 8 sono entrambi rispettosi dell’ambiente. A dirlo è Lisa Jackson Vice President Environmental Initiatives della Apple. Entrambi i telefoni hanno un design con strati in vetro per la scocca posteriore e la cornice in alluminio: quest’ultima è stata realizzata con una procedura volta a ridurre l’impatto della lavorazione grazie all’uso di tecnologie rinnovabili e ad alcune accortezze.

Come ha spiegato la Jackson:

«È una combinazione che prevede l’abbattimento di qualsiasi scarto dell’alluminio e il riutilizzo dello stesso nella colata per la creazione della scocca, oltre che l’utilizzo di meccanismi di fusione ad alimentazione idrica, fondamentale nella determinazione del “carbon footprint” (un parametro che viene utilizzato per stimare le emissioni gas serra generate da un prodotto o servizio) dell’alluminio. L’alluminio di iPhone 8 emette l’11% di quantità inferiori di gas a effetto serra rispetto all’iPhone 7 e l’83% di emissioni in meno rispetto all’iPhone 6».

Grande attenzione anche per il packaging: il design più piccolo delle scatole ha permesso di ridurre la carbon footprint del 50% rispetto all’iPhone 7.

Fonte:  Macitynet

 

 

iPhone X: tutti pazzi per la fotocamera frontale

Un aspetto dell’IPhone X che ha convinto tutti? La fotocamera frontale. L’insieme di TrueDepth e Face ID si è rivelato davvero vincente: merito del rilevamento della distanza e della profondità che ha aperto la strada a tante nuove funzionalità. Chi usa iPhone X al momento sembra molto soddisfatto; lo dimostra il voto medio complessivo assegnato dagli utenti: ben 4,6 stelle su 5.

Secondo Adam Thorwart, Lead Analyst e autore del report, non c’è dubbio sul successo dell’iPhone X negli USA. Kevin Nolan, VP della società, ha affermato che l’ottimo riscontro dell’ultimo melafonino è dovuto soprattutto al fatto che ha aggiornato praticamente tutte le funzionalità che ci si aspettano da un dispositivo mobile,

 
 

Fonte: Macitynet

 

 

Il design borderless è il futuro dell’iPhone?

La nuova generazione di iPhone X sarà lanciata già nel 2018 e proporrà ben 3 modelli con design borderless: a sostenerlo è Ming-Chi Kuo, il noto analista di KGI Securities, che in un report ha mostrato cosa dobbiamo aspettarci dai futuri melafonini.

3 nuovi modelli, dunque, che rappresenteranno la naturale evoluzione dell’iPhone X: una vera e propria seconda generazione. Il primo sarà uno smartphone da 5.8 pollici e schermo OLED, cui seguirà un altro modello da 6.5 pollici, sempre con design borderless e schermo OLED (in pratica un possibile iPhone X plus, viste le dimensioni). Il terzo iPhone invece avrà uno schermo da 6.1 pollici realizzato con tecnologia LCD.

Sembra insomma che l’iPhone X abbia imposto una base progettuale per tutti i futuri modelli che naturalmente condivideranno la tecnologia del Face ID, il sistema di riconoscimento del volto che la Apple ha lanciato di recente insieme all’iPhone X.

Come sempre si tratta di anticipazioni non ufficiali, quindi per conferme o smentite bisognerà aspettare i prossimi mesi.

IPhone X: verso un’evoluzione del software?

L’iPhone X è un dispositivo fluido ed eclettico destinato a evolversi grazie al suo software: parola di Jonathan Ive, Chief Designer di Apple, che da sempre si dice sedotto dai dispositivi versatili capaci di cambiare nel tempo. Da qui a un anno quindi l’iPhone X potrebbe essere in grado di fare cose nuove grazie a funzioni del software che svilupperanno appieno le sue potenzialità.
Jonathan Ive per il momento non ha dato anticipazioni precise ma ha lasciato intendere che, quando guarderemo indietro, vedremo l’iPhone X come un riferimento rilevante nei prodotti sviluppati dalla Apple.

 
 

 

Fonte:

Macitynet

 

IPhone X: il display è uno dei migliori sul mercato

Secondo DisplayMate, sito che valuta la qualità dei pannelli dei dispositivi mobili e altri prodotti tecnologici, il display dell’iPhone X è il miglior schermo mai visto su uno smartphone.

L’ottima qualità è dovuta innanzitutto alla Precision Display Calibration, grazie alla quale il display rende molto bene i colori sotto qualunque angolo di angolazione e in qualsiasi condizione di luce. Lo schermo inoltre è molto luminoso e in condizioni di elevata luce ambientale arriva a 634 nits; ma la luminosità massima può arrivare a 809 nits. Da citare anche l’ottima modalità Night Shift e le tecnologie relative alla qualità visiva, ovvero il True Tone e il Super Dim.

Insomma, il display dell’iPhone X sembra proprio il termine di paragone con il quale i prossimi display dovranno misurarsi: la battaglia tra i produttori si preannuncia molto combattuta.

Fonte: Mobile World

 
 

 

 

Realtà aumentata: vivila su iPhone e iPad grazie a 13 app

Il nuovo framework AR Kit, introdotto con IOS 11, ha facilitato molto lo sviluppo di applicazioni che sfruttano la realtà aumentata e infatti sull’App Store se ne possono trovare molte: eccone 13 che comprendono giochi, utilità e molto altro ancora, da usare sia su iPhone che su iPad. Buon divertimento!

Measure Kit

Un’app che funziona come un righello virtuale grazie alla precisione del rilevamento spaziale. Serve qualche accortezza nella calibrazione, ma l’applicazione funziona molto bene.

Prezzo: Gratis (con acquisti in-app)

 
 

 

Ikea Place

L’app Place di Ikea sfrutta l’AR Kit per migliorare l’esperienza d’acquisto: è sufficiente inquadrare la stanza e grazie all’app la si potraà arredare virtualmente scegliendo i pezzi dal catalogo Ikea.

Prezzo: Gratis

 
 


Paint Space AR

Realizza dipinti nello spazio! Grazie a Paint Space AR potrai osservare il tuo dipinto da diversi punti: basta girare attorno al disegno con il telefono. Per chi vuole arricchire la sua opera, c’è la possibilità di aggiungere foto e video.

Prezzo: Gratis (acquisti in-app)

 
 


World brush

Simile a Paint Space AR, World Brush può però salvare i disegni in modo che anche altri utenti possano vederli: a promuovere le opera più interessanti ci pensa un sistema di punteggi e segnalazioni.

Prezzo: Gratis (acquisti in-app)

 
 


Orb

Con Orb puoi costruire oggetti 3D virtuali e inserirli nel mondo reale grazie a una libraria di solidi geometrici. Il risultato finale si può esportare come modello tridimensionale e usare in altri progetti.

Prezzo: Gratis

 
 


Urban Bird

Una guida turistica che grazie alla realtà aumentata e alla geolocalizzazione mostra foto e informazioni su quello che ti interessa.

Prezzo: Gratis

 
 


SkyGuide AR

Scopri i nomi delle stelle e dei pianeti! Con la versione aggiornata di SkyGuide AR basterà ountare l’iPhone verso il cielo e osservare le costellazioni animate dalla realtà aumentata.

Prezzo: Gratis

 
 


Giphy World

Un’app per inserire GIF dove vuoi: non utilissima, ma di certo molto divertente.

Prezzo: Gratis

 
 


Stack AR

Un gioco il cui scopo è creare una torre di mattoncini sempre più alta senza farla cadere.

Prezzo: Gratis (con pubblicità)

 
 


Holo

Con quest’app si possono aggiungere alle proprie foto gli ologrammi di personaggi reali o immaginari: le foto si possono poi condividere con amici o sui social.

Prezzo: Gratis

 
 


Magic Plan

Con Magic Plan puoi creare la planimetria di un appartamento: basta scattare delle foto a punti chiave del perimetro.

Prezzo: Gratis (con acquisti in-app)

 
 


Mammoth Minigolf AR

Una versione in realtà aumentata di un classico dei giochi iOS, il minigolf. Le piste e i personaggi sono in 3D

Prezzo: 5,49€

 
 


JigSpace

Con quest’app si possono imparare concetti scientifici e tanto altro ancora. Per apprendere si sfruttano i “jig”, animazioni tridimensionali  da esplorare sullo schermo.

Prezzo: Gratis

 
 

Fonte: La Stampa

iPhone: il Face ID sostituirà per sempre il Touch ID?

 
 

A sostenerlo è Ming-Chi Kuo, il noto analista di KGI Securities: entro il 2018 diremo addio al Touch ID che lascerà il passo al Face ID, il sistema di sblocco basato sul riconoscimento facciale. Secondo l’analista anche gli iPad Pro entro il 2018 integreranno il Face ID e non solo: questa tecnologia potrebbe diventare fondamentale nella strategia commerciale Apple per proporre agli utenti nuove funzionalità.

Il destino del TouchID insomma sembra segnato, ma per decretare il successo del Face ID bisognerà aspettare il 3 novembre quando l’attesissimo iPhone X debutterà finalmente sul mercato: il nuovo melafonino, infatti, sarà un ottimo banco di prova per testare questa nuova tecnologia e capirne tutte le potenzialità.

Fonte: Tom's Hardware

 

IOS 11: come spegnere del tutto il Bluetooth e il WiFi

Chi ha un iPhone o un iPad aggiornati con il nuovo sistema operativo IOS 11 potrebbe aver incontrato qualche difficoltà inaspettata: infatti disattivare il Bluetooth e il WiFi non è così facile come sembra, perché per spegnere del tutto le relative funzioni è necessario qualche accorgimento.

Il centro di controllo infatti non disattiva davvero le funzioni. La procedura migliore è andare sul menù “Impostazioni” dove si trovano i tab WiFi e Bluetooh: qui basterà mettere l’interruttore su OFF che renderà Wifi e Bluetooh inaccessibili. Una scelta che, oltretutto, aiuterà chi non ha bisogno di usare queste funzioni a risparmiare la batteria.

 
 

Fonte: Macitynet 

OS 11 arriva su iPhone X: tutto sulle nuove caratteristiche

Il nuovo sistema operativo OS 11 debutta sul nuovo top gamma di casa Apple, l’iPhone X. Sono molte le funzionalità studiate per sfruttare al massimo l’hardware del nuovo melafonino: vediamole nel dettaglio.

Supporto alla codifica HEVC

Funzione molto utile perché consente di comprimere video senza perdere qualità. Anche le foto potranno beneficiarne: la codifica HEIF, che sostituisce quella JPG, farà sì che lo spazio occupato da una singola foto sia la metà.

Foto migliorate

Il nuovo sistema introduce una stabilizzazione maggiore e una resa migliore per le foto scattate in ambienti poco illuminati.

Esposizione lunga

Novità software grazie alla quale si possono catturare il movimento e lo scorrere del tempo.

Funzione “Memorie”

Una funzione interessante in grado di indentificare e categorizzare i momenti più importanti della vita dell’utente.

Nuovo “Control Center”

I toggle adesso sono organizzati in aree; aggiunto anche il collegamento rapido per attivare/disattivare la connessione dati.

Restyling grafico

Introdotta una nuova sezione dedicata ai giochi e una nuova tab per l’aggiornamento delle applicazioni

Traduzione istantanea

Una nuova funzione di Siri: l’assistente vocale potrà tradurre in tempo reale una determinata frase. Disponibile per ora in tedesco, francese, cinese e italiano.

Face ID

Ovvero il riconoscimento 3D del volto da usare per sbloccare il telefono. Una sorta di faccia stilizzata simulerà i movimenti da compiere con il viso affinché il programma riconosca l’utente.

Animoji

Le emoji animate da personalizzare con il volto dell’utente

Modalità Portrait Lightning e SOS

La prima è un’evoluzione della modalità “Ritratto” grazie alla quale si potranno creare sfocature, effetti di luce e molto altro ancora. La seconda invece permetterà di chiedere aiuto in situazioni di emergenza: sarà sufficiente premere contemporaneamente il tasto volume e il tasto power

 

Fonte: Tom's Hardware