Nokia 9: il phablet con design borderless che punta alla fascia alta

Potrebbe trattarsi del nuovo top gamma della Nokia che segnerà il ritorno alla ribalta dello storico brand finlandese. Il modello avrà un design borderless, ormai diventato un trend, che garantirà uno schermo più ampio rispetto al Nokia 8

Secondo il rendering diffuso di recente probabilmente il display sarà da 6 pollici, mentre il design punterà su linee minimali e squadrate, con scocca in metallo. Probabile una doppia fotocamera, integrata da un autofocus laser e da un flash LED dual-tone; a completare il tutto un SoC Snapdragon 835 di Qualcomm, accoppiato a 6 GB di RAM, alla GPU Adreno 540 e a 128 GB di memoria interna. Il prezzo dovrebbe viaggiare intorno ai 699€.

Fonte: Tom's Hardware

 

Red Hydrogen One: il primo smarptphone android con schermo olografico

Red, Il produttore di videocamere professionali usate in campo cinematografico, si è da poco affacciato sul mercato smartphone annunciando il Red Hydrogen One: si tratta della prima holographic media machine, ovvero un dispositivo dotato di uno schermo con nanotecnologie capaci di visualizzare contenuti in 2D e 3D in realtà aumentata, senza che sia necessario ricorrere a visori o occhiali dedicati.

Red Hydrogen One può supportare contenuti RED Hydrogen 4-view formato siglato H4V e contenuti in visione stereo 3D per immagini, foto e video, ai quali abbina un audio multidimensionale gestito con l’algoritmo proprietario H3O che converte il suono stereo. Ancora nessuna notizia invece per quanto riguarda processore, memoria e RAM.

Il suo arrivo è previsto per il primo trimestre 2018, ma lo si può già preordinare al prezzo di 1.195 dollari (modello in alluminio) oppure 1.595 dollari (modello in titanio).

Fonte:

Macitynet

 

 

Vernee Thor E: lo smartphone a ricarica rapida e con 3 giorni di autonomia

Vernee Thor E è lo smartphone dedicato a chi vuole un cellulare con una batteria dalle prestazioni eccezionali: la sua è da 5020 mAh e mantiene lo smartphone piuttosto leggero e maneggevole.

Stando a ciò che dichiara il produttore, Vernee Thor E ha un’autonomia di circa 3 giorni, grazie soprattutto alle impostazioni di risparmio energetico che sono in grado di abbassare la luminosità dello schermo o d’impostarlo in modalità in bianco e nero. Infine il modello ha un sistema di ricarica rapida da 9V/2° molto efficace: potete ammirarne le prestazioni in questo video.

Sony Xperia XZ Premium: l’uscita in Germania prevista per il 1 giugno

Confermato il debutto imminente del nuovo Sony Xperia XZ Premium: arriverà in Germania il 1 giugno. L’arrivo in Italia è previsto per lo stesso mese, ma la data ufficiale non è ancora disponibile. Il prezzo sarà di 769€.

In attesa dell'uscita, ecco la sua scheda tecnica:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 835
  • Display da 5.5 pollici con risoluzione 4K e HDR
  • 4 GB di RAM
  • 64 GB di memoria interna (espandibile tramite microSD)
  • Fotocamera posteriore Motion Eye da 19 megapixel (slow-motion in 720p a 960fps)
  • Fotocamera anteriore da 13 megapixel
  • Android 7.0 Nougat
  • Batteria da 3230 mAh

2016: un’ottima annata per la sicurezza del sistema operativo Android


Google ha da poco diffuso il report sulla sicurezza di Android e i dati parlano chiaro: 1.4 miliardi di utenti perfettamente protetti. Il gigante di Mountain View ha lavorato sodo soprattutto per rendere sicuro il Play Store grazie a software e algoritmi di sicurezza che proteggono contro le PHA (Potentially Harmful Apps): grazie a oltre 750 milioni di controlli quotidiani hanno ridotto in modo significativo l’installazione delle PHA; le applicazioni trojan sono calate del 51.5% rispetto al 2015 e gli hostile downloader sono diminuiti del 54.6%. Anche le backdoor hanno registrato cali importanti (30.5%) e le applicazioni che fanno tentativi di phishing sono scese del 73.4%.
L’obiettivo, insomma, sembra chiaro: garantire ai proprio utenti una sicurezza sempre maggiore, anno dopo anno.


FONTE
REPUBBLICA >>
 

Apple deposita un nuovo brevetto: iPhone e iPad due potenziali laptop?

 
 


Unire prodotti Apple® differenti in un unico dispositivo? È quanto sembra stia progettando l’azienda di Cupertino: in un prossimo futuro, infatti, iPhone e iPad potrebbero dare vita a un dispositivo 2 in 1 in stile Macbook. Stando al brevetto rilasciato da poco, l’iPhone potrà essere integrato a un accessorio che fornirà un display più grande e una tastiera; il melafonino fornirebbe la potenza di calcolo, la connettività e l’elaborazione grafica, senza contare il possibile uso come touchpad. Per quanto riguarda invece l’iPad, il progetto sembra prevedere un supporto per sistemare il tablet in verticale in modo da offrire una tastiera QWERTY completa e un trackpad.
 

FONTE
Repubblica >>