Il Samsung S9 avrà uno scanner dell’iride più veloce e preciso

La tendenza è chiara: le tipologie di sblocco alternative all’impronta saranno sempre più diffuse nei futuri smartphone. Ce lo conferma Samsung che al momento sta lavorando per implementare nel suo nuovo top gamma uno scanner potenziato dell’iride. L’affidabilità e la precisione del sensore sarà garantita da una fotocamera da 3 MP che aiuterà a ottenere una scansione ad alta risoluzione anche in condizioni di scarsa illuminazione.

L’obiettivo, insomma, è rimediare agli errori del passato visto che la tecnologia di sblocco del Galaxy S8 non sembra troppo efficiente. Infatti nonostante Samsung avesse implementato la funzione “touchless” già nel Galaxy Note 7 (prima ancora che lo facesse Apple) questa sembra mancare ancora di velocità e accuratezza: due difetti che al momento rendono il Face ID un sistema molto più efficace. Vedremo ancora per quanto.

 
 

Fonte:  Macitynet